PMagazine

Accessori moda o sculture?

“Questi accessori, che a prima vista sembrano delle corazze, il cui compito potrebbe essere quello di custodire i beni preziosi delle persone, sono delle vere e proprie opere d’arte contemporanea, indossate da alcune star internazionali dello spettacolo, come Beyoncé e Dua Lipa.”

Arte e natura sono da sempre due realtà connesse e inscindibili, due mondi in stretto contatto tra loro che nel corso dei secoli si sono influenzati a vicenda tanto che è lecito chiedersi se esista un vero confine tra di essi. Spesso nella natura ritroviamo quelle geometrie che tanto ispirarono gli scultori e gli architetti classicisti, e l’impeto di una tempesta o l’immensità di un paesaggio montano mosse il pennello dei primi pittori romantici, ma come può un artista di oggi raccontare la natura?

Il mondo degli accessori moda, spesso ripropone modelli di prodotto molto simili tra i vari brand presenti in commercio, da quelli più famosi e storici, a quelli meno conosciuti e rivolti ad un target differente rispetto le maison del lusso. Andando in giro per il mondo, ogni tanto, alcuni giovani talenti si fanno riconoscere per le loro creazioni differenti, che catturano l’occhio di esperti del settore e del pubblico attento e appassionato di oggetti diversi dal normale. PUBLISHED BY è uno studio austriaco inaugurato nel 2019 dal giovane creativo Christoph Tsetinis, nel quale modellazione 3D con relativa produzione 3D, in collaborazione con l’artigianato, genera prodotti di design dalle forme scultoree, ispirati all’arte e all’architettura.Questi accessori, che a prima vista sembrano delle corazze, il cui compito potrebbe essere quello di custodire i beni preziosi delle persone, sono delle vere e proprie opere d’arte contemporanea, indossate da alcune star internazionali dello spettacolo, come Beyoncé e Dua Lipa. Totalmente differenti dagli accessori moda a cui siamo abituati, diventano immediatamente riconoscibili come prodotti di design, e non più come accessori facenti parte esclusivamente del settore fashion, caratterizzati da materiali metallici riflettenti, tracolle in pelle oppure catene con anelli dalle forme scheletriche.Gli anni 2000 sono stati fonte di ispirazione per la progettazione degli accessori di design a marchio Published by, come spiega Christoph Tsetinis “le immagini e i suoni della cultura rave degli anni 2000, combinati con l’estetica del metallo liquido e le forme e i colori

audaci della moda di quel tempo, sono stati fonte sia di nostalgia che di ispirazione.”

I prodotti, dal design avvenieristico, coniugano forme organiche con colori dinamici; uno tra tutti risulta molto innovativo, non solo per le sue forme ma poiché realizzato con materiali termoreattivi. Esso, con il cambio di temperatura o con un semplice tocco, altera tono cromatico, passando da bianco a nero, i non colori. Questo accessorio si chiama X-Ray, definito tale perché assomiglia ad uno scheletro quando passa attraverso lo scanner a raggi X in aeroporto.

In un periodo storico nel quale l’ecosostenibilità risulta un pilastro fondante della nostra società, il mondo degli accessori non può non valutare questo aspetto durante la progettazione di un prodotto, infatti Published by utilizza materiali plastici di riciclo provenineti dal settore automobilistico, ridando loro nuova vita attraverso questi accessori moda.Le linee “Ice” e “Citron”, con i loro colori scintillanti, portano le cromature nel mondo dell’accessorio design; in particolare “Citron” riflette la luce delle prime ore del mattino e del tardo pomeriggio, sulle spiaggie di Mykonos, mentre “Ice” si ispira alle cromature delle automobili degli anni 2000.

Questi prodotti, come avrete compreso, sono frutto di ricerca stilistica e innovazione tecnologica, i quali potrebbero non solo essere utilizzati come accessori, ma anche esposti all’interno di un’abitazione, come pezzi dal design iconico.

Maria Alessandra Faccenda