PMagazine

La “Legomania” approda a Milano!

“Questo mattoncino, che stimola l’ingegno di grandi e piccini, è nel mondo dell’infanzia il tipico prodotto che va a stimolare i cinque sensi…“

Arte e natura sono da sempre due realtà connesse e inscindibili, due mondi in stretto contatto tra loro che nel corso dei secoli si sono influenzati a vicenda tanto che è lecito chiedersi se esista un vero confine tra di essi. Spesso nella natura ritroviamo quelle geometrie che tanto ispirarono gli scultori e gli architetti classicisti, e l’impeto di una tempesta o l’immensità di un paesaggio montano mosse il pennello dei primi pittori romantici, ma come può un artista di oggi raccontare la natura?

“Giocare stimola i sensi… quante volte da bambini abbiamo costruito piccoli villaggi con i mattoncini LEGO? Questo mattoncino, che stimola l’ingegno di grandi e piccini, è nel mondo dell’infanzia il tipico prodotto che va a stimolare i cinque sensi: dal tatto, toccando il mattoncino in tutti i suoi lati, da quello laterale più liscio a quello sagomato dai macchinari di produzione nella parte sottostante di esso, a quello al di sopra che ospita l’incastro del mattoncino che serve proprio per andare a creare strutture complesse; alla vista, che immortala nelle menti dei bimbi e non solo, le immagini delle costruzioni create da essi; all’olfatto, infatti i mattoncini lego hanno un loro odore preciso, quello di una plastica che ci riporta al passato, quando eravamo intenti a giocare con i nostri amichetti, nelle nostre camerette, sui cui pavimenti venivano riversati tutti questi piccoli mattoncini colorati; al gusto… spesso i bimbi questi mattonicini li mordono anche mettendoli in bocca, durante la fase dei denti da latte; all’udito, questo viene coinvolto nell’atto di rovesciare i mattonicini LEGO sui pavimenti, oppure nelle loro scatole, riproducendo quel tipico suono dato dal rovesciamento dei mattonicini che vengono a scontrarsi l’uno con l’altro – La Redazione.”

Dal 22 novembre 2023 presso gli spazi della Permanente in via Turati saranno ospitati meravigliosi e fantastici diorami, mai esposti prima in città, costruiti interamente coi mattoncini che hanno fatto impazzire generazioni di bambini e appassionati del mondo Lego.

Una mostra pensata per bambini e adulti, per giocare, per mettere alla prova la propria inventiva, per passare il tempo con la famiglia o coi propri amici e per sognare e divertirsi.

Il Museo della Permanente si prepara a inaugurare il Natale all’insegna del gioco, del divertimento e dello stare insieme.

Milano è infatti pronta ad accogliere LEGO LIFE, una straordinaria mostra pensata per tutte le famiglie e gli appassionati di ogni età dei moduli per le costruzioni più famosi al mondo.Una mostra unica nel suo genere e ricca di tantissime novità!Accanto ad alcuni immensi diorami – dettagliatissime riproduzioni di fantastici mondi in scala ridotta costruiti attraverso la passione e l’ingegno di alcuni tra i più grandi collezionisti Lego e costruttori d’Europa – ad accompagnare e intrattenere i visitatori sono state pensate ad hoc una coloratissima sala immersiva, una mostra di opere ispirate alla storia dell’arte e rielaborate in chiave Lego, un grande laboratorio dove i bambini possono sbizzarrirsi ad assemblare le proprie costruzioni e tanti giochi di ruolo in larga scala con i quali confrontarsi durante la visita.

Con il patrocinio del Comune di Milano, promossa dal Museo della Permanente, LEGO LIFE è una mostra prodotta e organizzata da Piuma in collaborazione con Arthemisia e vede come partner Il Mercato Centrale Milano.La mostra, non è direttamente sponsorizzata da LEGO, è realizzata grazie ad alcuni dei più grandi collezionisti del mondo.