PMagazine

Lo Chef Rosario Titone

“La sua cucina è andata lontana, dalla Sicilia all’Alto Adige, presso un Hotel a 5 stelle, dove questo giovane Chef è riuscito a coniugare i sapori mediterranei con la tradizione alto atesina.”

Rosario Titone, un giovane Chef originario di un piccolo paese in provincia di Trapani, Santa Ninfa, situato nell’entroterra della Sicilia, piccola perla mediterranea.

Inizia qui il suo amore per la cucina e il suo sogno di diventare uno Chef famoso, in questa Sicilia, depositaria di una cucina fatta di essenze mediterranee che si sposano con i colori dei propri prodotti.
Rosario, dopo aver appreso e fatti propri, i piatti che la mamma gli ha tramandato e insegnato ad apprezzare, decide di affidare il suo sogno, a grandi maestri come Paolo Antinori, Marco Knepper ed altri del settore.
La sua cucina è andata lontana, dalla Sicilia all’Alto Adige, presso un Hotel a 5 stelle, dove questo giovane Chef è riuscito a coniugare i sapori mediterranei con la tradizione alto atesina, senza snaturarli. Il connubio è riuscito perfettamente e, ogni giorno i suoi piatti affascinano i commensali che, hanno il piacere di sedersi a tavola e assaporare le specialità che Rosario prepara.
I suoi piatti si colorano come tavolozze di un pittore e, le forme, prendono vita come quelle di uno scultore.
Arte e cucina si fondono, lasciando il palato dell’intenditore appagato per ciò che ha

appena degustato.
La certezza è, che questo Chef giovane ma determinato, ha già intrapreso un cammino all’insegna del successo e ora, per lui…è solo l’inizio.

Un sapore antico dallo Chef:

Pagnotta al grano Arso
500gr Farina Manitoba
300gr Grano Arso
200gr farina di semola
700 gr Acqua tiepida
2 gr di lievito di birra fresco
20 gr di sale
Un filo di olio extra vergine Nocellara del Belice
1 cucchiaio di miele millefiori

Lievitazione 24 ore in frigo e 4 ore circa a temperatura ambiente.
Quando sarà ben lievitato, scaldate il forno statico a 230° e utilizzando un coltello affilato realizzate delle incisioni.
A questo punto diminuire la temperatura del forno a 200^ e inserite una ciotola colma d'acqua sul fondo, favorendo la giusta umidità.
Infornate il pane e cuocete per 20 minuti, poi abbassate la temperatura a 180°, estraete la ciotola d'acqua e continuare la cottura per altri 35 minuti circa.


Maria Alessandra Faccenda